Login
Registrazione

Storytelling nel video del progetto: ecco come produrre un video avvincente

05.05.2017
da Lokalhelden Admin

Nei video come nella vita, e forse anche di più, vale il principio: la prima impressione è quella che conta. Sono già i primi secondi a decidere se gli spettatori resteranno incollati alla sedia o andranno avanti. La capacità di attenzione media su Internet è di otto secondi. Questo non significa che il tuo video deve essere identico ad uno professionale. I sostenitori vogliono sapere a chi affidano il loro denaro.

Vi viene chiesto di presentare con spontaneità te stesso e la tua idea davanti alla telecamera. A fare la differenza sono criteri che puoi raggiungere anche con una piccola telecamera, una webcam o la fotocamera del tuo smartphone – basta osservarli sempre.

Vale quindi la pena investire un po' di tempo in più preparazione e produzione del video. Un elemento importante è la story del vostro filmato. In questo articolo vi presentiamo i criteri e le riflessioni della story del filmato oltre alle fasi per creare la tensione ideale.

Criteri che ogni buon video del progetto soddisfa:

  • La storia è divertente e spiega bene l’idea del progetto
  • La presentazione del team è simpatica e ispira fiducia
  • Un accenno agli interessanti «Grazie» aumenta la disponibilità a dare sostegno
  • La lunghezza massima di due minuti evita che il pubblico si annoi
Prima di gettarti a capofitto nelle riprese dovete sviluppare la tua storia. Scrivi una sceneggiatura ed eventualmente disegnate uno storyboard. Lo script presenta la trama e i dialoghi, lo storyboard è uno schizzo della visualizzazione delle singole scene. Entrambi sono mezzi utili per preparare le riprese e per semplificarle.
Domande a cui devi rispondere:
  • Chi sono i personaggi principali?
  • Chi interpreta quale ruolo e chi è il protagonista?
  • Chi fa cosa (camera, audio, editing)?
  • In quali luoghi viene girato?

4 pasi per una suspense ideale:

Fase 1: Il problema

Racconta l'idea che sta alla base del tuo progetto: Che cosa ti ha motivato? Perché ti piacerebbe realizzare questo progetto? Che cosa fa di voi degli eroi locali? Spiega il tuo progetto allo spettatore e il motivo per il quale anche lui dovrebbe interessarsene. Ricorda sempre: il tuo progetto deve colpire gli altri, lo spettatore deve sentirsi coinvolto.

Fase 2: La soluzione
Una volta che il problema è chiaro, spiega come intendi risolverlo. Illustra il tuo progetto e il modo in cui vuoi attuarlo. Non dovi andare troppo nei dettagli, perché il filmato risulterebbe troppo lungo.
Fase 3: La donazione
Spiega allo spettatore cosa ti serve per il tuo progetto. Su eroilocali.ch puoi raccogliere, oltre al denaro, anche donazioni in materiale e tempo. Se ti serve solo denaro, illustra brevemente che cosa intendi finanziare con l'importo desiderato. Qui puoi anche citare gli «Grazie» (omaggi), ovvero le controprestazioni che il sostenitore può richiedere.
Fase 4: La richiesta
Infine, richiedi al vostro pubblico di sostenervi. Alla fine del video aggiungi il link alla pagina del tuo progetto. Così tutti sapranno dove possono sostenerlo. Ribadi che insieme si possono ottenere grandi risultati.
Tutto chiaro? Ee azione!

Download: Riassunto e lista di controllo per il video del progetto

Qual è la tua opinione?

Devi essere registrato per scrivere un commento.

1

Blog