Login
Registrazione

Ftan realizza il primo lago balneabile della Bassa Engiadina

10.04.2018
da Lokalhelden Admin

Nuotare, fare il bagno, sguazzare: Ftan, paesino di montagna della Bassa Engadina, si arricchisce di un'attrazione nuova. Laila, dell'associazione promotrice Pro Ftan, ha raccolto tramite crowdfunding oltre CHF 140'000.-, per realizzare il primo lago balneabile pubblico della Bassa Engadina.

Vai alla pagina del progetto «Lago balneabile di Ftan»

«Ho sempre pensato: al paesino per famiglie di Ftan serve un lago», dichiara Laila Tobler, co-promotrice del progetto e membro dell'associazione turistica Pro Ftan. Grazie a lei, assieme al Comune di Scuol, in Bassa Engadina sarà creato un lago balneabile pubblico.

Negli anni 30 del secolo scorso nello stesso luogo c'era un lago privato del collegio locale. Con il tempo l'argine che circondava il lago ha ceduto e l'acqua è fluita via. Da allora l'area è abbandonata. Ora verrà rimessa a nuovo e sarà messa a disposizione del pubblico gratuitamente. «Se tutto va secondo i programmi, in autunno 2017 inizieranno i lavori. La festa d'inaugurazione è prevista a inizio estate 2018», prosegue Laila Tobler.

Un valore aggiunto per il turismo

Questa oasi di tranquillità con tanto di zattera galleggiante sarà un'attrazione per giovani e meno giovani, abitanti del luogo e turisti. «Siamo certi che questo lago arricchirà l'atmosfera romantica delle montagne della Bassa Engadina in estate e farà di Ftan la meta ideale dei turisti di tre generazioni.»

Il lago sarà integrato in modo ottimale nella flora e nella fauna presenti in loco. Uno speciale rivestimento sul fondo del lago impedirà all'acqua di defluire. Ma quale potrà essere la temperatura di un simile lago di montagna? Laila Tobler: «L'acqua è stagnante e il lago si trova su un versante soleggiato, quindi in estate l'acqua avrà una temperatura di circa 20°C, quindi sarà paragonabile al lago di Cauma a Flims.»

Un grandioso progetto di crowdfunding

Questo progetto, che ha trovato un'ampia adesione, è costato CHF 360'000.- ed è sostenuto per un terzo dall'associazione Pro Ftan e per un terzo dal Comune di Scuol. Per l'ultimo terzo della spesa, ossia CHF 120'000.-, è stato necessario un finanziamento tramite crowdfunding su eroilocali.ch. Un successo davvero strepitoso: in meno di tre mesi il progetto ha raccolto oltre CHF 140'000.- di donazioni.

Laila: «Siamo davvero entusiasti, non ci aspettavamo un simile successo. Si vede come i proprietari di seconde abitazioni, come pure gli abitanti della Bassa Engadina, si siano assunti delle responsabilità per rendere la nostra regione ancora più attraente. Lo sappiamo tutti: il turismo è il nostro sostentamento.»

Vai alla pagina del progetto «Lago balneabile di Ftan»

Altra storia di successo

« Distribuire derrate alimentari anziché buttarle »

Da quasi sette anni all'E-Treff vengono distribuite derrate alimentari alle persone vivono in condizioni di indigenza. L'offerta è molto sfruttata e può essere ora estesa a corsi di tedesco e a un mercatino di abbigliamento grazie al crowdfunding di successo.

Leggi l'articolo

Qual è la tua opinione?

Devi essere registrato per scrivere un commento.

1

Blog