Login
Registrazione

Condizioni generali di affari

Condizioni generali di affari

Ultimo aggiornamento: 12.08.2020

Scopo e campo di applicazione

Raiffeisen Svizzera società cooperativa («gestore») gestisce il portale per le donazioni «eroilocali.ch» («portale per le donazioni»).

 Questo portale per le donazioni consente ad (1) associazioni di pubblica utilità, cooperative, fondazioni, gruppi di interesse, società di persone e altre persone giuridiche e privati di presentare progetti e a (2) persone fisiche e giuridiche di fornire il loro supporto ai progetti. Con «progetti» si intendono proposte di idee per le quali si richiede, sul portale per le donazioni, un sostegno finanziario oppure un sostegno sotto forma di prestazione lavorativa volontaria («donazione di tempo») o di prestazione in natura («donazione di materiale»). Coloro che presentano i progetti sono detti «promotori dei progetti», gli utenti non registrati «visitatori», gli utenti registrati che manifestano il loro interesse per i progetti «Fan» e gli utenti registrati, che sostengono i progetti finanziariamente o donando tempo o materiale, «sostenitori». Sono escluse mere finalità commerciali. Le idee proposte devono essere volte al bene comune. Il gestore decide a sua esclusiva discrezione a questo proposito.

  • I promotori dei progetti devono essere persone fisiche o persone giuridiche/società di persone che sono in pieno possesso della capacità di agire.
  • Il progetto deve essere attuato in Svizzera o generare vantaggi per persone che risiedono in Svizzera.
  • Il progetto deve apportare un plusvalore all'interno di una o più categorie di eroilocali (Bambini, gioventù & famiglia; Cultura & arte; Sviluppo locale, regionale; Musica & canto; Ecologia; Sociale; Sport; Manifestazioni). Il progetto deve inoltre essere volto al bene comune, favorendo quindi la comunità.

I sostenitori devono essere persone fisiche o persone giuridiche/società di persone che sono in pieno possesso della capacità di agire. I promotori dei progetti devono avere sede o domicilio in Svizzera. Gli ulteriori criteri che occorre tassativamente rispettare per l'ammissione del progetto sul portale per le donazioni sono consultabili alla voce del menu «Direttive». Non sussiste alcun diritto all'ammissione di un progetto.

I visitatori, i promotori dei progetti, i Fan e i sostenitori (congiuntamente «utenti») dichiarano di accettare espressamente le presenti Condizioni generali di affari («CGA»), non appena accedono al sito web «https://www.eroilocali.ch/https://lokalhelden.ch» tramite un browser Internet.

Il gestore si riserva il diritto di modificare in qualunque momento le presenti CGA. Se l’utente continua a utilizzare il portale per le donazioni, le CGA modificate si considerano da lui espressamente accettate.

Volume delle prestazioni

Il gestore consente a tutti gli utenti di utilizzare gratuitamente il portale per le donazioni. Oltre a ciò, il gestore non si impegna a fornire nessun’altra prestazione. In particolare, il gestore non fornisce alcuna raccomandazione in merito al sostegno ai progetti pubblicati sul portale per le donazioni. Egli non si assume alcun obbligo di finanziamento in relazione ai progetti e non garantisce né la buona riuscita del finanziamento degli stessi, né la loro realizzazione. Il gestore non ha neppure l'obbligo di verificare la destinazione d'uso dei fondi di sostegno indicata dal promotore del progetto. Il gestore non è obbligato ad autorizzare la presentazione di un progetto sul portale per le donazioni. Il gestore si riserva invece di rifiutare, a propria discrezione, la pubblicazione di progetti senza indicarne i motivi o di interrompere un progetto in corso. Il gestore non esegue alcuna verifica della solvibilità del promotore del progetto Anche in tal caso non possono essere avanzate pretese di alcun genere nei confronti del gestore.

Utilizzo a titolo gratuito/Commissioni di terzi sulle transazioni

L'utilizzo del portale per le donazioni è gratuito. All'utente non sono addebitate né tasse per la pubblicazione dei progetti, né commissioni per le promesse di sostegno finanziario. È fatta salva la rifatturazione di eventuali commissioni di pagamento applicate da terzi (ad es. commissioni su bonifici applicate dalla Posta Svizzera, commissioni per i pagamenti con carte di credito o commissioni di Secupay per la gestione dei pagamenti e la conservazione a titolo fiduciario degli importi di sostegno), nonché costi di transazione in caso di versamenti dall'estero. L’ammontare delle commissioni varia a seconda della modalità di pagamento; le commissioni risultanti nel singolo caso per le diverse modalità di pagamento sono definite nelle direttive.

Apertura del profilo / registrazione

Per utilizzare il portale per le donazioni è necessario aprire un profilo valido, compilando interamente e conformemente al vero tutti i campi obbligatori. I campi obbligatori sono:


  • nome;
  • cognome;
  • indirizzo e-mail;
  • password;
  • data di nascita.

Non sussiste alcun diritto giuridico all'utilizzo del portale per le donazioni. Il gestore può rifiutare la registrazione di un promotore del progetto, di un Fan o di un sostenitore, in qualsiasi momento e senza necessità di indicarne i motivi, oppure cancellarne il profilo. I soli responsabili per il contenuto della registrazione e per le informazioni fornite sono i promotori dei progetti, i Fan e i sostenitori. I promotori dei progetti, i Fan e i sostenitori garantiscono che i dati forniti corrispondono a verità.

Qualora nel profilo vengano forniti dati falsi, il gestore si riserva il ricorso alle vie legali e l'esclusione dal portale per le donazioni.

Il gestore si riserva il diritto di richiedere in qualsiasi momento informazioni integrative al promotore del progetto, al Fan o al sostenitore.


Obblighi degli utenti


L'utente si assume l'intera responsabilità per il suo utilizzo del portale per le donazioni. L’utente garantisce di possedere la capacità di agire risp. di agire con il consenso del proprio rappresentante legale. L'utente s’impegna a esonerare il gestore da qualsiasi tipo di spesa, causa, danno, abuso, perdita o altra pretesa che possa derivare dalla propria registrazione risp. dal proprio utilizzo del portale per le donazioni e dei relativi servizi.

Registrandosi sul portale per le donazioni, l’utente accetta che il gestore gli possa inviare informazioni in relazione all’utilizzo dello stesso. L'utente è tenuto a trattare con riservatezza le e-mail e gli altri messaggi dei promotori dei progetti, dei sostenitori o del gestore, e a renderli accessibili a terzi solamente previo consenso esplicito del mittente. Ciò vale in particolare anche per nomi, numeri di telefono, dati relativi agli indirizzi postali, indirizzi e-mail e URL.

L'utente s’impegna inoltre a non utilizzare in modo indebito i servizi del gestore, e in particolare:

  • a non diffondere informazioni che siano diffamanti, indecenti, ingannevoli o comunque contrarie alla legge o ai buoni costumi; ciò comprende in particolare anche contenuti pornografici, razzisti o di natura simile;
  • a non inserire nel portale per le donazioni dati che possono danneggiare l'hardware e il software del gestore (virus informatici, software infetti);
  • a non pubblicare dati o contenuti che violano i diritti di terzi (ad es. diritti di proprietà intellettuale o diritti della personalità).


Obblighi specifici dei promotori dei progetti

Il promotore del progetto garantisce al gestore di essere in possesso della piena capacità di agire. Se il promotore del progetto è una persona giuridica (ad es. un’associazione) o una società di persone, l'utente registrato che inserisce il progetto sul portale per le donazioni agisce in qualità di «rappresentante» del promotore del progetto. Al momento della presentazione di un progetto, i promotori dei progetti risp. i loro rappresentanti saranno contattati dal gestore e invitati a identificarsi per mezzo di un documento ufficiale. Il gestore è autorizzato, ma non obbligato, a verificare la correttezza dei dati forniti e a richiedere ulteriori informazioni.

Immettendo i contenuti, il promotore del progetto concede al gestore un diritto d'uso gratuito, non esclusivo, valido in tutto il mondo e senza limiti temporali, sulle informazioni del progetto. Il promotore del progetto accorda al gestore il diritto di salvare, pubblicare e trasmettere a terzi a scopo di pubblicazione le informazioni relative al progetto da lui inserite (testi, immagini, video), la denominazione del promotore del progetto, nonché il nome e cognome del suo rappresentante, laddove detta trasmissione serva a pubblicizzare il progetto, il promotore del progetto, il portale per le donazioni o per altre attività di distribuzione e di marketing. In tale contesto, il gestore è autorizzato a utilizzare o trasmettere, elettronicamente (incl. canali dei social media, sito web, app, ecc.) e/o in forma cartacea, informazioni relative al progetto, nella loro totalità o in forma modificata, da sole o in combinazione con contenuti propri. Il diritto di utilizzo comprende in particolare anche nuove modalità di utilizzo e modalità di utilizzo ancora sconosciute.

Prima di immettere contenuti, il promotore del progetto si assicura che il proprio comportamento o i propri contenuti non violino le Direttive, disposizioni di legge o diritti di terzi (ad es. diritto sui marchi, d’autore o sulla protezione dei dati). In particolare, il promotore del progetto s’impegna a richiedere per tempo, prima dell’immissione di testi o immagini, le autorizzazioni eventualmente necessarie a tal fine degli interessati/aventi diritto (ad es. del fotografo o delle persone ritratte o menzionate). Il gestore è autorizzato a richiedere le relative prove al promotore del progetto.


 Il promotore del progetto deve essere titolare di un conto presso una banca domiciliata in Svizzera.

Il promotore del progetto si impegna a non pubblicare contemporaneamente il progetto presentato sul portale per le donazioni anche su un'altra piattaforma analoga.

Il promotore del progetto prende atto che nell'ambito del progetto non può essere accordato al sostenitore il diritto di riscuotere interessi sui pagamenti corrisposti o di pretenderne il rimborso.

Cofunding/fondo donazioni

Le Banche Raiffeisen possono sostenere i progetti mediante un cosiddetto «cofunding». Con cofunding s’intende il sostegno a un progetto mediante cosiddette «sovvenzioni cofunding» provenienti da un fondo donazioni della Banca Raiffeisen. Il promotore del progetto accetta il cofunding della Banca Raiffeisen mediante l’attivazione dell’opzione cofunding per il proprio progetto. Nel caso di progetti che beneficiano di un cofunding, per i promotori del progetto e i sostenitori si applicano le seguenti condizioni.

La Banca Raiffeisen aggiunge all’importo di sostegno del sostenitore una sovvenzione cofunding da lei definita per il rispettivo progetto. 

Il cofunding termina non appena il progetto ha raggiunto la soglia di finanziamento. Gli importi di sostegno corrisposti dopo il raggiungimento della soglia di finanziamento non danno diritto a una sovvenzione cofunding. 

Si ha diritto a una sola sovvenzione cofunding per sostenitore e progetto. Il versamento di più importi di sostegno da parte dello stesso sostenitore utilizzando profili utente diversi è vietato e può comportare l'esclusione dal portale per le donazioni. Sovvenzioni cofunding richieste/ottenute in maniera impropria non saranno versate al promotore del progetto risp. dovranno essere da questi rimborsate. 

La Banca Raiffeisen sceglie i progetti sostenuti mediante il cofunding e l’ammontare delle sovvenzioni cofunding a sua esclusiva discrezione. La Banca Raiffeisen può cessare il cofunding in qualsiasi momento e senza indicarne i motivi oppure modificare l’ammontare delle sovvenzioni cofunding. Non sussiste alcun diritto al cofunding.

Qualora nessun progetto si concluda con successo o un progetto non sia svolto nonostante la conclusione con successo, non saranno versate sovvenzioni cofunding e il promotore del progetto dovrà rimborsare eventuali sovvenzioni cofunding già corrisposte.

La Banca Raiffeisen è libera di far dipendere il sostegno a un progetto mediante cofunding dal rispetto di «condizioni supplementari per il cofunding» da parte del promotore del progetto. La Banca Raiffeisen definirà eventuali condizioni supplementari per il cofunding nella descrizione del rispettivo cofunding. Attivando l’opzione cofunding, il promotore del progetto accetta le condizioni supplementari per il cofunding.

Avvio di progetti

I progetti per i quali si richiedono sostegni finanziari e sostegni sotto forma di donazioni di materiale o di tempo devono essere registrati sul portale da parte del promotore del progetto stesso. Il promotore del progetto detiene l'esclusiva e illimitata responsabilità per il contenuto di un progetto, per i diritti d'uso su immagini e video utilizzati, per eventuali ricompense offerte (cosiddetti «Grazie»), nonché per la realizzazione del progetto in caso di raggiungimento della soglia di finanziamento.

Il gestore si riserva il diritto di rifiutare la pubblicazione di progetti senza indicarne i motivi o di interrompere un progetto in corso. Non sussiste alcun diritto alla pubblicazione di un progetto sul portale per le donazioni.
 Un progetto ammesso dal gestore sul portale per le donazioni e dunque pubblicato è considerato (insieme a un eventuale Grazie) un'offerta del promotore del progetto ai sensi del Codice svizzero delle obbligazioni. L'offerta è valida per la durata del periodo stabilito dal promotore del progetto. Un progetto ha una durata minima di 30 giorni e massima di 90 giorni («durata del progetto»). Il ritiro di un progetto è possibile soltanto se il promotore del progetto lo richiede per iscritto al gestore e questi lo autorizza. Se l'attuazione di un progetto è diventata impossibile già prima del raggiungimento della soglia di finanziamento, il progetto può essere ritirato alle condizioni del Codice delle obbligazioni svizzero.

Con «soglia di finanziamento» si intende l'importo minimo necessario per lo svolgimento del progetto. L'«obiettivo di finanziamento» è l'importo desiderato auspicato dal promotore del progetto, al cui raggiungimento è possibile realizzare il progetto con tutte le sue opzioni. La soglia di finanziamento è quindi sempre inferiore all'obiettivo di finanziamento.La soglia di finanziamento deve essere inferiore a 1 milione di franchi svizzeri. Qualora il promotore del progetto avvii più progetti la cui durata si sovrappone, la somma delle soglie di finanziamento di tutti i suoi progetti deve essere inferiore a 1 milione di franchi svizzeri. Qualora l’obiettivo di finanziamento sia raggiunto prima della scadenza della durata del progetto, il promotore del progetto può definire un nuovo obiettivo di finanziamento («aggiornamento del progetto»).

Sostegno ai progetti

I sostenitori possono scoprire i progetti pubblicati sul portale per le donazioni e sostenerli. Il sostegno finanziario deve avvenire in conformità alle disposizioni in materia di riciclaggio di denaro in vigore. I sostenitori decidono sotto la loro esclusiva responsabilità se desiderano sostenere o meno un dato progetto. Il gestore non fornisce alcuna raccomandazione in merito al sostegno ai progetti pubblicati sul portale per le donazioni. In particolare, la pubblicazione di un progetto sul portale per le donazioni non costituisce una raccomandazione o una consulenza da parte del gestore. 

Con la conferma del sostegno a un progetto, il sostenitore accetta l'offerta del promotore del progetto. Con la conferma, tra promotore del progetto e sostenitore si perfeziona un contratto valido ai termini di legge. Il sostenitore del progetto può annullare importi di sostegno confermati fino al pagamento dei contributi di sostegno. 

Fornendo il proprio sostegno a un progetto, il sostenitore accetta che il promotore del progetto e il gestore possano inviargli informazioni concernenti il progetto specifico (ad esempio obiettivi di finanziamento raggiunti o inviti a cercare nuovi sostenitori) e domande in merito al suo sostegno.

Il sostenitore del progetto prende atto che il promotore del progetto non sottostà alla vigilanza dell’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari FINMA e che gli importi di sostegno non sono compresi nella garanzia dei depositi.

Per il pagamento dell’importo di sostegno, il sostenitore può scegliere tra le modalità di pagamento «versamento», «carta di credito» o «Twint». A complemento si applicano eventuali disposizioni del rispettivo fornitore del servizio. Il sostenitore non ha alcun diritto all’utilizzo di una determinata modalità di pagamento. Il gestore può limitare (ad es. fissazione di un importo massimo e/o minimo per l’utilizzo di una determinata modalità di pagamento) o escludere in qualsiasi momento la disponibilità di singole modalità di pagamento. 

Conclusione del progetto

Un progetto si considera concluso con successo solo quando, alla scadenza della durata del progetto, attraverso promesse di sostegno vincolanti da parte dei sostenitori, sia stata raggiunta al 100% o superata la soglia di finanziamento stabilita dal promotore del progetto.
 Una volta concluso con successo il progetto, al promotore del progetto viene inviata dal gestore una panoramica delle promesse di sostegno ricevute dal suo progetto, nella quale sono riportati i seguenti dati.

In merito alle promesse di sostegno:

  • data del sostegno;
  • genere di sostegno;
  • somma (in caso di sostegno finanziario);
  • tipo di pagamento.


In merito al sostenitore:

  • cognome;
  • nome;
  • città / stato;
  • e-mail;
  • data di nascita;
  • nome utente.


In merito al Grazie scelto:

  • Grazie scelto #1;
  • numero di Grazie #1;
  • informazioni supplementari indicate (ad es. taglia in caso di T-shirt, numero di cellulare necessario per il Grazie, ecc.);
  • tipo di ringraziamento #1.


Su richiesta del promotore del progetto, sono inoltre indicate le seguenti informazioni:

  • indirizzo di fatturazione del sostenitore;
  • impresa;
  • indirizzo;
  • NPA;
  • città;
  • stato.


Il sostenitore s’impegna a versare, alla conclusione del progetto, l’importo di sostegno da lui promesso per il progetto, senza deduzioni per eventuali spese di gestione dei pagamenti.

L'emissione di una ricevuta per la donazione o una fattura è compito del promotore del progetto e deve essere esplicitamente richiesta a quest'ultimo dal sostenitore.

Modalità di gestione dei pagamenti

Il gestore funge da beneficiario del pagamento per il promotore del progetto, ricevendo tutti gli importi di sostegno. 

Per il resto, la gestione dei pagamenti e la conservazione a titolo fiduciario degli importi di sostegno sono effettuati, per tutte le modalità di pagamento, da Secupay AG («Secupay»), la quale può ricorrere a terzi per l’adempimento dei propri compiti (ad es. SIX, Twint). 

Gli importi di sostegno ricevuti sono conservati a titolo fiduciario da Secupay, sino al momento del versamento al promotore del progetto (o sino al momento del rimborso al sostenitore). Eventuali interessi risultanti sugli importi di sostegno conservati a titolo fiduciario saranno compensati con le commissioni di terzi applicabili risp., in caso di interessi negativi, dedotti dall’importo di sostegno insieme alle commissioni di terzi applicabili.

Una volta raggiunta la soglia di finanziamento, gli importi di sostegno ricevuti, dedotte le commissioni applicabili di terzi ed eventuali interessi negativi, saranno versati al promotore del progetto settimanalmente, al più tardi tuttavia dopo la conclusione con successo del progetto e la scadenza di eventuali termini di pagamento. Qualora il progetto non si concluda con successo, gli importi di sostegno ricevuti saranno rimborsati al sostenitore. Il rimborso sarà effettuato utilizzando la modalità di pagamento scelta dal sostenitore per il sostegno finanziario. Qualora gli importi di sostegno, i cui termini di pagamento scadono solo alla conclusione del progetto, non siano corrisposti per tempo e siano stornati dal gestore a seguito della mora nel pagamento, il progetto potrebbe non concludersi con successo, nonostante sul portale per le donazioni sia indicato come «concluso con successo». Anche in questo caso gli importi di sostegno ricevuti saranno rimborsati al sostenitore.

Qualora gli importi di sostegno dei sostenitori siano riaddebitati al promotore del progetto dopo il loro versamento (ad es. a causa di una revoca del pagamento tramite carta di credito), il gestore provvederà a informare opportunamente il promotore del progetto. Il gestore si riserva di fatturare al promotore del progetto gli importi di sostegno revocati.

Il gestore è autorizzato a trattenere i pagamenti, laddove vi siano sospetti di reati o indizi di probabili riaddebiti in relazione al progetto.

In riferimento alla sua funzione di beneficiario del pagamento, il gestore si assume esclusivamente gli obblighi e le responsabilità espressamente indicati a tale riguardo nei capitoli «Gestione dei versamenti», «Gestione dei pagamenti con carta di credito» e «Gestione dei pagamenti Twint». Il gestore non è soggetto a nessun altro tipo di obblighi o responsabilità (concludenti). In particolare, il gestore non si assume alcun obbligo o alcuna responsabilità in relazione alla gestione dei pagamenti e alla conservazione a titolo fiduciario degli importi di sostegno da parte di Secupay. È fatto salvo il diritto del gestore di interrompere l’attività quale beneficiario del pagamento per motivi gravi o straordinari.


Gestione dei versamenti

Qualora il sostenitore abbia optato per la modalità di pagamento «versamento», il gestore invia al sostenitore un'e-mail contenente le informazioni di pagamento (coordinate del conto e numero di riferimento del progetto). L'importo di sostegno deve essere pagato su un conto indicato dal gestore, riportando il numero di riferimento, entro 10 giorni dal ricevimento delle informazioni di pagamento. Qualora il sostenitore non paghi l’importo di sostegno entro i termini, il gestore gli invia un promemoria di pagamento, fissandogli un termine supplementare per il pagamento dell'importo di sostegno. Se il pagamento non viene eseguito neppure entro il termine supplementare, l’importo di sostegno del sostenitore moroso viene automaticamente annullato. Qualora il sostenitore versi un importo di sostegno superiore a quello confermato sul portale per le donazioni, l’eccedenza gli viene rimborsata. Se il sostenitore corrisponde un importo di sostegno inferiore a quello confermato sul portale per le donazioni, gli viene rimborsato l’intero importo di sostegno.

Gestione dei pagamenti con carte di credito

Se il sostenitore opta per la modalità di pagamento «carta di credito», per la registrazione dei dati della sua carta di credito egli viene rimandato alla pagina del fornitore di servizi di pagamento Secupay, dove vengono salvati i dati della carta di credito. I dati non vengono invece salvati sul portale per le donazioni.

L’importo di sostegno sarà riservato sulla carta di credito del sostenitore oppure saranno depositati i dati della carta di credito. Una volta concluso con successo il progetto, l'importo di sostegno sarà addebitato sulla carta di credito del sostenitore e versato su un conto del gestore. 

Qualora non si riesca a effettuare l’addebito sulla carta di credito del sostenitore, gli viene fissato un termine supplementare per modificare i dati della sua carta di credito; se tali dati non sono da lui modificati per tempo, il suo sostegno finanziario viene automaticamente annullato.

Gestione dei pagamenti Twint

Se il sostenitore opta per la modalità di pagamento «Twint», gli appare un codice QR con l’ammontare dell’importo di sostegno. Dopo aver scansionato con successo il codice QR, l’importo di sostegno viene immediatamente addebitato sul conto Twint del sostenitore e versato su un conto del gestore. Qualora non si riesca a effettuare l’addebito sul conto Twint del sostenitore, il suo sostegno finanziario viene automaticamente annullato.

Consenso alle modalità di gestione

Accettando le presenti CGA, il promotore del progetto e il sostenitore dichiarano di concordare con le suddette modalità di gestione dei pagamenti, in particolare con lo scambio dei dati relativi a conto e indirizzo comunicati al gestore.


Dati personali

All'interno del proprio profilo, l'utente può registrare dati personali utili per la comunicazione con altri utenti (nome, cognome e indirizzo e-mail sono obbligatori). Ulteriori chiarimenti in merito a questo tema sono consultabili alla voce di menu  «Protezione dei dati».


Qualora nel profilo o in altre aree del portale per le donazioni vengano indicati dati errati, il gestore si riserva il ricorso alle vie legali e l'esclusione dal portale per le donazioni.

Login mit Facebook (Facebook Connect)

Il portale per le donazioni offre all'utente la possibilità di autenticarsi sullo stesso utilizzando i dati profilo del suo account Facebook («Facebook Connect»), evitando in tal modo un'ulteriore registrazione.

Se l'utente decide di registrarsi con il suo account Facebook, tramite questa interfaccia Facebook ottiene l’accesso a determinate informazioni relative ai suoi dati personali e la possibilità di salvare tali dati. Questi dati comprendono in particolare il suo indirizzo e-mail criptato e altre informazioni relative alla sua registrazione al portale per le donazioni. Inversamente, il portale per le donazioni ottiene l’accesso all'indirizzo e-mail, al nome, all'immagine del profilo ed eventualmente a ulteriori dati profilo dell'utente accessibili pubblicamente presso Facebook. Qualora l'utente non concordi con questo scambio di dati, è invitato a non utilizzare Facebook Connect. L'utente può continuare a effettuare – come di consueto – il login al portale per le donazioni direttamente con il proprio indirizzo e-mail.

Impiego dell'API DeepL

Il portale per le donazioni utilizza le lingue nazionali tedesco, francese e italiano. Affinché i progetti siano disponibili in tutte le lingue nazionali, il portale per le donazioni si avvale dell'API di traduzione di DeepL GmbH («API di traduzione»). I progetti sono registrati nella rispettiva lingua indicata dal promotore del progetto. Dopo essere stati salvati, i testi immessi vengono tradotti automaticamente nelle altre lingue nazionali. Si tratta di testi visibili pubblicamente e di parole chiave utilizzate per la ricerca. I testi tradotti automaticamente sono chiaramente contrassegnati. Il promotore del progetto può, se lo desidera, controllare i testi tradotti ed eventualmente adeguarli. L'API di traduzione costituisce solamente uno strumento di supporto per il promotore del progetto, messo a disposizione dal gestore. Il gestore declina qualsiasi responsabilità per la qualità delle traduzioni, la correttezza e la completezza delle informazioni tradotte con l'API di traduzione. In proposito si applicano le ulteriori disposizioni in materia di responsabilità del gestore.

Diritti di proprietà intellettuale

Il gestore detiene i diritti d'autore su tutti i contenuti del sito web «https://www.eroilocali.ch / https://lokalhelden.ch» da lui creati. La riproduzione o l'utilizzo di contenuti di qualsiasi natura sono consentiti solo previo consenso scritto del gestore. Il gestore ha protetto «eroilocali.ch» registrandolo come marchio.

Il promotore del progetto garantisce che il gestore non viola alcun diritto di terzi utilizzando i diritti accordatigli dal promotore del progetto (ad es. per quanto attiene alle informazioni relative al progetto immesse (testi, immagini, video)). Il promotore del progetto terrà il gestore interamente indenne in caso di pretese di terzi.

Responsabilità

La responsabilità del gestore è limitata ai danni diretti causati da quest'ultimo per dolo o negligenza grave. Per il resto, la responsabilità del gestore è esclusa entro i limiti consentiti dalla legge; ciò vale specialmente per danni indiretti, danni consequenziali come mancato guadagno o pretese di terzi nei confronti del gestore. Il gestore declina in particolare ogni responsabilità per l'attualità, la correttezza, la completezza o la qualità delle informazioni fornite, nonché per l'eventuale uso improprio delle informazioni. Il gestore non risponde né per la correttezza e completezza dei dati forniti dai promotori dei progetti e dai sostenitori, né per la correttezza e completezza dei documenti caricati sul portale per le donazioni. Il gestore non si assume neppure alcuna responsabilità per il perfezionamento valido ai fini giuridici dei contratti tra promotori dei progetti e sostenitori e per il loro adempimento conforme agli accordi. Ciò significa che, in nessuna circostanza, sussiste un diritto al pagamento degli importi di sostegno assegnati ai progetti da parte del gestore (ad es. neppure qualora un importo di sostegno non sia corrisposto dal sostenitore o non lo sia per tempo). Il gestore non si assume neppure alcuna responsabilità in relazione alla gestione dei pagamenti e alla conservazione a titolo fiduciario degli importi di sostegno da parte di Secupay.

È espressamente esclusa qualsiasi responsabilità per danni economici, corporali o immateriali derivanti dall'utilizzo del portale per le donazioni.

Il gestore si adopera per assicurare l’esercizio del portale per le donazioni, ma non può garantirne la disponibilità ininterrotta; è esclusa qualsivoglia responsabilità per interruzioni di esercizio di qualsiasi genere.

Il gestore non risponde per l’uso improprio di dati personali degli utenti da parte di terzi.
 Sul portale per le donazioni possono essere pubblicati collegamenti ipertestuali (hyperlink) a siti web di terzi. Il gestore non è responsabile per la correttezza, la qualità, l’attualità, la completezza e la legalità dei contenuti dei siti web di terzi. Si esclude qualsivoglia responsabilità per danni derivanti dall'accesso a tali siti, quest’ultimo avviene a rischio dell'utente. Qualora il gestore venga a conoscenza dell'esistenza di un rinvio a un sito web con contenuti illegali, farà tutto quanto ragionevolmente possibile per rimuovere immediatamente il rinvio in questione.


Disdetta, chiusura, limitazione o blocco dell'accesso alla piattaforma

Il gestore si riserva di modificare in qualsiasi momento, in tutto o in parte, i servizi sul portale per le donazioni o di interrompere in qualsiasi momento, temporaneamente o definitivamente, la pubblicazione di progetti sullo stesso. Il portale per le donazioni può essere limitato o chiuso senza preavviso, in qualsiasi momento e senza indicazione dei motivi. Il gestore può limitare o bloccare in qualsiasi momento, senza preavviso, l'accesso di un utente al portale per le donazioni, nonché disdirlo senza rispettare un termine di disdetta (senza che sussista il diritto a una motivazione). I progetti ancora in corso in quel momento terminano in quella data, anche qualora non sia ancora trascorsa la durata del progetto prestabilita e/o non sia ancora stata raggiunta la soglia di finanziamento. Sostenitori e promotori del progetto non hanno diritto né a una prosecuzione del progetto né al risarcimento di eventuali danni che ne derivano. Il gestore può cedere in qualsiasi momento a terzi i propri diritti e obblighi connessi alla gestione del portale per le donazioni.

Diritto applicabile e foro competente

I rapporti giuridici tra gli utenti e il gestore sottostanno esclusivamente al diritto svizzero. Per quanto consentito dalle disposizioni di legge, la sede di Raiffeisen Svizzera società cooperativa costituisce foro competente ordinario e luogo di adempimento. Il gestore si riserva il diritto di citare in giudizio l'utente anche presso il tribunale competente della sua sede / del suo domicilio o presso un altro tribunale competente.

Gli utenti confermano di aver letto e compreso le presenti CGA e dichiarano espressamente di concordare con la loro applicazione.




Condizioni generali di affari #LocalSupport

Ultimo aggiornamento: 12.08.2020


Scopo e campo di applicazione

Raiffeisen Svizzera società cooperativa (di seguito detta «gestore») gestisce il portale «eroilocali.ch» (di seguito detto «portale»). Lo scopo originario del portale è offrire ad associazioni di pubblica utilità, cooperative, fondazioni, gruppi di interesse e altre persone giuridiche o società di persone, nonché a privati, la possibilità di presentare progetti volti al bene comune (di seguito «progetti volti al bene comune»). Per un periodo di tempo limitato, il portale sarà inoltre a disposizione delle imprese svizzere che a causa dell'attuale crisi dovuta al COVID-19 stanno subendo rilevanti perdite di fatturato e necessitano pertanto di liquidità. Per i progetti di tali imprese si applicano le presenti Condizioni generali di affari #LocalSupport aggiuntive (di seguito denominate «CGA #LocalSupport»). Per gli usuali progetti volti al bene comune continuano a vigere invariate le Condizioni generali di affari originarie (in seguito «CGA originarie»).

Oltre a proseguire con lo scopo originario, il portale consente (1) di fornire alle imprese svizzere, per un periodo di tempo limitato, la possibilità di fronteggiare le perdite di fatturato e generare la liquidità necessaria sul corto termine mediante la vendita di prodotti, servizi e buoni, nonché la possibilità di ricevere donazioni, e (2) alle persone fisiche e giuridiche di fornire sostegno in tale ottica alle imprese svizzere. Con «progetti #LocalSupport» s'intendono proposte di idee per le quali sul portale viene richiesto un sostegno finanziario oppure offerto un prodotto, un servizio o un buono. Questi progetti #LocalSupport sono contrassegnati con il label «#LocalSupport» e sono consultabili alla sottopagina «eroilocali.ch/br/pmi». Coloro che presentano i progetti #LocalSupport sono detti «promotori dei progetti», gli utenti non registrati «visitatori», gli utenti registrati che manifestano il loro interesse per i progetti #LocalSupport sono chiamati «Fan» e gli utenti registrati che sostengono finanziariamente i progetti #LocalSupport sono detti «sostenitori». Il gestore decide a sua esclusiva discrezione in merito all'ammissione di progetti #LocalSupport.  In proposito ci si fonda, tra l'altro, sui seguenti criteri di ammissione:

  • I promotori dei progetti, che offrono progetti #LocalSupport, devono essere ditte individuali, persone giuridiche o società di persone che sono in pieno possesso della capacità di agire. I promotori dei progetti devono avere sede o domicilio in Svizzera.
  • L'obiettivo principale del progetto #LocalSupport deve essere il superamento finanziario delle perdite di fatturato e non la realizzazione di guadagni.
     
  • Non possono essere raccolti fondi per più imprese. Ciascun progetto #LocalSupport può sostenere solo un'impresa e le imprese possono raccogliere fondi solo per loro stesse.
  • È escluso qualsiasi finanziamento sotto forma di prestito.

Gli ulteriori criteri che occorre tassativamente rispettare per l'ammissione del progetto #LocalSupport sul portale sono consultabili alla voce del menu «Direttive #LocalSupport» . Non sussiste alcun diritto all'ammissione di un progetto #LocalSupport.

I visitatori, i promotori dei progetti, i Fan e i sostenitori (di seguito detti congiuntamente   «utenti») dichiarano di accettare le CGA originarie e le CGA #LocalSupport aggiuntive (di seguito dette congiuntamente «CGA»), non appena accedono al sito web «http://www.eroilocali.ch»  tramite un browser Internet.

Il gestore si riserva il diritto di modificare in qualunque momento le CGA. Se l'utente continua a utilizzare il portale, le CGA modificate si considerano da lui espressamente accettate.

Volume delle prestazioni

Il gestore consente a tutti gli utenti di utilizzare gratuitamente il portale. Egli non si impegna a fornire nessun’altra prestazione oltre a ciò. In particolare, il gestore non fornisce alcuna raccomandazione in merito al sostegno ai progetti #LocalSupport pubblicati sul portale. Egli non si assume alcun obbligo di finanziamento in relazione ai progetti #LocalSupport e non garantisce né la buona riuscita del finanziamento e della realizzazione degli stessi, né l'adempimento di qualsivoglia obbligo di prestazione dell'impresa. L'utente si assume quindi da solo il rischio della mancata prestazione da parte dell'impresa risp. della perdita di valore dei buoni in caso di fallimento della stessa. Il gestore non ha neppure l'obbligo di verificare la destinazione d'uso dei fondi di sostegno indicata dal promotore del progetto. Il gestore non è obbligato ad autorizzare la presentazione di un progetto #LocalSupport sul portale. Il gestore si riserva invece di rifiutare, a propria discrezione, la pubblicazione di progetti #LocalSupport senza indicarne i motivi o di interrompere un progetto #LocalSupport in corso. Il gestore non esegue alcuna verifica della solvibilità del promotore del progetto Anche in tal caso non possono essere avanzate pretese di alcun genere nei confronti del gestore.

Utilizzo a titolo gratuito / Commissioni di terzi sulle transazioni

L'utilizzo del portale è gratuito. All'utente non sono addebitate né tasse per la pubblicazione dei progetti #LocalSupport, né commissioni per le promesse di sostegno finanziario. È fatta salva la rifatturazione di eventuali commissioni di pagamento applicate da terzi (ad es. commissioni su bonifici applicate dalla Posta Svizzera, commissioni per i pagamenti con carte di credito o commissioni di Secupay per la gestione dei pagamenti e la conservazione a titolo fiduciario degli importi di sostegno), nonché costi di transazione in caso di versamenti dall'estero.
 

L’ammontare delle commissioni varia a seconda della modalità di pagamento; le commissioni risultanti nel singolo caso per le diverse modalità di pagamento sono definite nelle direttive. 

Apertura del profilo / registrazione

Per utilizzare il portale è necessario aprire un profilo valido, compilando interamente e conformemente al vero tutti i campi obbligatori. I campi obbligatori sono:

  • nome;
  • cognome;
  • indirizzo e-mail;
  • password;
  • data di nascita;

Non sussiste alcun diritto giuridico all'utilizzo del portale. Il gestore può rifiutare la registrazione di un promotore del progetto, di un Fan o di un sostenitore, in qualsiasi momento e senza necessità di indicarne i motivi, oppure cancellarne il profilo. I soli responsabili per il contenuto della registrazione e per le informazioni fornite sono i promotori dei progetti, i Fan e i sostenitori. I promotori dei progetti, i Fan e i sostenitori garantiscono che i dati forniti corrispondono a verità.

Qualora nel profilo vengano forniti dati falsi, il gestore si riserva il ricorso alle vie legali e l'esclusione dal portale.

Il gestore si riserva il diritto di richiedere in qualsiasi momento informazioni integrative al promotore del progetto, al Fan o al sostenitore.

Obblighi degli utenti

L'utente si assume l'intera responsabilità per il suo utilizzo del portale. L’utente garantisce di possedere la capacità di agire risp. di agire con il consenso del proprio rappresentante legale. L'utente s'impegna a esonerare il gestore da qualsiasi tipo di spesa, causa, danno, abuso, perdita o altra pretesa che possa derivare dalla propria registrazione risp. dal proprio utilizzo del portale e dei relativi servizi.

Registrandosi sul portale, l’utente accetta che il gestore gli possa inviare informazioni in relazione all’utilizzo dello stesso. L'utente è tenuto a trattare con riservatezza le e-mail e gli altri messaggi dei promotori dei progetti, dei visitatori, dei Fan, dei sostenitori o del gestore, e a renderli accessibili a terzi solamente previo consenso esplicito del mittente. Ciò vale in particolare anche per nomi, numeri di telefono, dati relativi agli indirizzi postali, indirizzi e-mail e URL.

L'utente s’impegna inoltre a non utilizzare in modo indebito i servizi del gestore, e in particolare:


  • a non diffondere informazioni che siano diffamanti, indecenti, ingannevoli o comunque contrarie alla legge o ai buoni costumi; ciò comprende in particolare anche contenuti pornografici, razzisti o di natura simile;
  • a non inserire nel portale dati che possono danneggiare l'hardware e il software del gestore (virus informatici, software infetti);
  • a non pubblicare dati o contenuti che violano i diritti di terzi (ad es. diritti immateriali o diritti della personalità).


  • a non offrire prodotti o servizi contrari alla legge o ai buoni costumi risp. buoni per tali prodotti o servizi.

Obblighi specifici dei promotori dei progetti

Il promotore del progetto garantisce al gestore di essere in possesso della piena capacità di agire. Se il promotore del progetto è una persona giuridica (ad es. Sagl/SA) o una società di persone, l'utente registrato che inserisce il progetto #LocalSupport sul portale agisce in qualità di «rappresentante» del promotore del progetto. Al momento della presentazione di un progetto #LocalSupport, i promotori dei progetti risp. i loro rappresentanti saranno contattati dal gestore e invitati a identificarsi per mezzo di un documento ufficiale. Il gestore è autorizzato, ma non obbligato, a verificare la correttezza dei dati forniti e a richiedere ulteriori informazioni.

Immettendo i contenuti, il promotore del progetto concede al gestore un diritto d'uso gratuito, non esclusivo, valido in tutto il mondo e senza limiti temporali, sulle informazioni del progetto. Il promotore del progetto accorda al gestore il diritto di salvare, pubblicare e trasmettere a terzi a scopo di pubblicazione le informazioni relative al progetto da lui inserite (testi, immagini, video), la denominazione del promotore del progetto, nonché il nome e cognome del suo rappresentante, laddove detta trasmissione serva a pubblicizzare il progetto #LocalSupport, il promotore del progetto, il portale o per altre finalità di distribuzione e di marketing. In tale contesto, il gestore è autorizzato a utilizzare o trasmettere, elettronicamente (incl. canali dei social media, sito web, app, ecc.) e/o in forma cartacea, informazioni relative al progetto, nella loro totalità o in forma modificata, da sole o in combinazione con contenuti propri. Il diritto di utilizzo comprende in particolare anche nuove modalità di utilizzo e modalità di utilizzo ancora sconosciute.

Prima di immettere contenuti, il promotore del progetto si assicura che il proprio comportamento o i propri contenuti non violino le Direttive, disposizioni di legge o diritti di terzi (ad es. diritto sui marchi, d’autore o sulla protezione dei dati). In particolare, il promotore del progetto s’impegna a richiedere per tempo, prima dell’immissione di testi o immagini, le autorizzazioni eventualmente necessarie a tal fine degli interessati/aventi diritto (ad es. del fotografo o delle persone ritratte o menzionate). Il gestore è autorizzato a richiedere le relative prove al promotore del progetto.

Il promotore del progetto deve essere titolare di un conto presso una banca domiciliata in Svizzera.

Il promotore del progetto si impegna a non pubblicare contemporaneamente il progetto #LocalSupport presentato sul portale anche su un'altra piattaforma analoga. 

Il promotore del progetto prende atto che nell'ambito del progetto #LocalSupport non può essere accordato al sostenitore il diritto di riscuotere interessi sui pagamenti corrisposti o di pretenderne il rimborso.

Cofunding/fondo donazioni

Le Banche Raiffeisen possono sostenere i progetti #LocalSupport mediante un cosiddetto «cofunding». Con cofunding s’intende il sostegno a un progetto #LocalSupport mediante cosiddette «sovvenzioni cofunding» provenienti da un fondo donazioni della Banca Raiffeisen. Il promotore del progetto accetta il cofunding della Banca Raiffeisen mediante l’attivazione dell’opzione cofunding per il proprio progetto #LocalSupport. Nel caso di progetti #LocalSupport che beneficiano di un cofunding, per i promotori del progetto e i sostenitori si applicano le seguenti condizioni. 

La Banca Raiffeisen aggiunge all’importo di sostegno del sostenitore una sovvenzione cofunding da lei definita per il rispettivo progetto #LocalSupport. 

Il cofunding termina non appena il progetto #LocalSupport ha raggiunto la soglia di finanziamento. Gli importi di sostegno corrisposti dopo il raggiungimento della soglia di finanziamento non danno diritto a una sovvenzione cofunding. 

Si ha diritto a una sola sovvenzione cofunding per sostenitore e progetto #LocalSupport. Il versamento di più importi di sostegno da parte dello stesso sostenitore utilizzando profili utente diversi è vietato e può comportare l'esclusione dal portale. Sovvenzioni cofunding richieste/ottenute in maniera impropria non saranno versate al promotore del progetto risp. dovranno essere da questi rimborsate. 

La Banca Raiffeisen sceglie i progetti #LocalSupport sostenuti mediante il cofunding e l’ammontare delle sovvenzioni cofunding a sua esclusiva discrezione. La Banca Raiffeisen può cessare il cofunding in qualsiasi momento e senza indicarne i motivi oppure modificare l’ammontare delle sovvenzioni cofunding. Non sussiste alcun diritto al cofunding. 

Qualora nessun progetto si concluda con successo o un progetto #LocalSupport non sia svolto nonostante sia stato concluso con successo, non saranno versate sovvenzioni cofunding e il promotore del progetto dovrà rimborsare eventuali sovvenzioni cofunding già corrisposte. 

La Banca Raiffeisen è libera di far dipendere il sostegno a un progetto #LocalSupport mediante cofunding dal rispetto di «condizioni supplementari per il cofunding» da parte del promotore del progetto. La Banca Raiffeisen definirà eventuali condizioni supplementari per il cofunding nella descrizione del rispettivo cofunding. Attivando l’opzione cofunding, il promotore del progetto accetta le condizioni supplementari per il cofunding. 

Avvio dei progetti #LocalSupport

I progetti #LocalSupport per i quali si richiedono sostegni finanziari e sostegni sotto forma di donazioni di materiale o di tempo devono essere registrati sul portale da parte del promotore del progetto stesso. Il promotore del progetto detiene l'esclusiva e illimitata responsabilità per il contenuto di un progetto #LocalSupport, per i diritti d'uso su immagini e video utilizzati, per eventuali ricompense e buoni offerti (cosiddetti «Grazie»), nonché per la realizzazione del progetto in caso di raggiungimento della soglia di finanziamento.

Il gestore si riserva il diritto di rifiutare la pubblicazione di progetti #LocalSupport senza indicarne i motivi o di interrompere un progetto #LocalSupport in corso. Non sussiste alcun diritto alla pubblicazione di un progetto #LocalSupport sul portale.

 Un progetto #LocalSupport ammesso dal gestore sul portale e dunque pubblicato è considerato (insieme a un eventuale Grazie) un'offerta del promotore del progetto ai sensi del Codice svizzero delle obbligazioni. L'offerta è valida per la durata del periodo stabilito dal promotore del progetto. Un progetto #LocalSupport ha una durata minima di 30 giorni e massima di 90 giorni («durata del progetto»). Il ritiro di un progetto #LocalSupport è possibile soltanto se il promotore del progetto lo richiede per iscritto al gestore e questi lo autorizza. Se l'attuazione di un progetto #LocalSupport è diventata impossibile già prima del raggiungimento della soglia di finanziamento, il progetto #LocalSupport può essere ritirato alle condizioni del Codice delle obbligazioni svizzero.

Con «soglia di finanziamento» si intende l'importo minimo necessario per lo svolgimento del progetto #LocalSupport. L'«obiettivo di finanziamento» è l'importo desiderato auspicato dal promotore del progetto per superare le perdite di fatturato. La soglia di finanziamento è quindi sempre inferiore all'obiettivo di finanziamento. Per i progetti #LocalSupport è possibile fissare la soglia di finanziamento a CHF 1. La soglia di finanziamento deve essere inferiore a 1 milione di franchi svizzeri. Qualora il promotore del progetto avvii più progetti la cui durata si sovrappone, la somma delle soglie di finanziamento di tutti i suoi progetti deve essere inferiore a 1 milione di franchi svizzeri. Qualora l’obiettivo di finanziamento sia raggiunto prima della scadenza della durata del progetto, il promotore del progetto può definire un nuovo obiettivo di finanziamento («aggiornamento del progetto»). 

Sostegno ai progetti #LocalSupport

I sostenitori possono scoprire i progetti #LocalSupport pubblicati sul portale e sostenerli. Il sostegno finanziario deve avvenire in conformità alle disposizioni in materia di riciclaggio di denaro in vigore. I sostenitori decidono sotto la loro esclusiva responsabilità se desiderano sostenere o meno un dato progetto #LocalSupport. Il gestore non fornisce alcuna raccomandazione in merito al sostegno ai progetti #LocalSupport pubblicati sul portale. In particolare, la pubblicazione di un progetto #LocalSupport sul portale non costituisce una raccomandazione o una consulenza da parte del gestore. 

Con la conferma del sostegno a un progetto #LocalSupport, il sostenitore accetta l'offerta del promotore del progetto. Con la conferma, tra promotore del progetto e sostenitore si perfeziona un contratto valido ai termini di legge. Il sostenitore del progetto può annullare importi di sostegno confermati fino al pagamento dei contributi di sostegno.

Fornendo il proprio sostegno a un progetto #LocalSupport, il sostenitore accetta che il promotore del progetto e il gestore possano inviargli informazioni concernenti il progetto specifico (ad esempio obiettivi di finanziamento raggiunti o iloknviti a cercare nuovi sostenitori) e domande in merito al suo sostegno. 

Il sostenitore del progetto prende atto che il promotore del progetto non sottostà alla vigilanza dell’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari FINMA e che gli importi di sostegno non sono compresi nella garanzia dei depositi.

Per il pagamento dell’importo di sostegno, il sostenitore può scegliere tra le modalità di pagamento «versamento», «carta di credito» o «Twint». A complemento si applicano eventuali disposizioni del rispettivo fornitore del servizio. Il sostenitore non ha alcun diritto all’utilizzo di una determinata modalità di pagamento. Il gestore può limitare (ad es. fissazione di un importo massimo e/o minimo per l’utilizzo di una determinata modalità di pagamento) o escludere in qualsiasi momento la disponibilità di singole modalità di pagamento. 

Conclusione del progetto


Un progetto #LocalSupport si considera concluso con successo solo quando, alla scadenza della durata del progetto, attraverso promesse di sostegno vincolanti da parte dei sostenitori, sia stata raggiunta al 100% o superata la soglia di finanziamento stabilita dal promotore del progetto. 


 Una volta concluso con successo il progetto #LocalSupport, al promotore del progetto viene inviata dal gestore una panoramica delle promesse di sostegno ricevute da tale progetto. Tale panoramica contiene le seguenti informazioni:


In merito alle promesse di sostegno:

  • data del sostegno;
  • genere di sostegno;
  • somma (in caso di sostegno finanziario);
  • modalità di pagamento.


In merito al sostenitore:

  • cognome;      
  • nome;
  • città / stato;   
  • e-mail;           
  • data di nascita; 
  • nome utente.


In merito al Grazie scelto:

  • Grazie scelto #1;     
  • numero di Grazie #1;         
  • informazioni supplementari indicate (ad es. taglia in caso di T-shirt, numero di cellulare necessario per il Grazie, ecc.);
  • tipo di Grazie #1.    


Su richiesta del promotore del progetto, sono inoltre indicate le seguenti informazioni:

  • indirizzo di fatturazione del sostenitore;
  • azienda; 
  • indirizzo; 
  • NPA;  
  • città;  
  • stato.  


Il sostenitore s’impegna a versare, alla conclusione del progetto, l’importo di sostegno da lui promesso per il progetto #LocalSupport, senza deduzioni per eventuali spese di gestione dei pagamenti.

 L'emissione di una ricevuta per la donazione o una fattura è compito del promotore del progetto e deve essere esplicitamente richiesta a quest'ultimo dal sostenitore.


Modalità di gestione dei pagamenti

Il gestore funge da beneficiario del pagamento per il promotore del progetto, ricevendo tutti gli importi di sostegno. 

Per il resto, la gestione dei pagamenti e la conservazione a titolo fiduciario degli importi di sostegno sono effettuati, per tutte le modalità di pagamento, da Secupay AG («Secupay»), la quale può ricorrere a terzi per l’adempimento dei propri compiti (ad es. SIX, Twint). 

Gli importi di sostegno ricevuti sono conservati a titolo fiduciario da Secupay, sino al momento del versamento al promotore del progetto (o sino al momento del rimborso al sostenitore). Eventuali interessi risultanti sugli importi di sostegno conservati a titolo fiduciario saranno compensati con le commissioni di terzi applicabili risp., in caso di interessi negativi, dedotti dall’importo di sostegno insieme alle commissioni di terzi applicabili.  

Una volta raggiunta la soglia di finanziamento, gli importi di sostegno ricevuti, dedotte le commissioni applicabili di terzi ed eventuali interessi negativi, saranno versati al promotore del progetto settimanalmente, al più tardi tuttavia dopo la conclusione con successo del progetto #LocalSupport e la scadenza di eventuali termini di pagamento. Qualora il progetto #LocalSupport non si concluda con successo, gli importi di sostegno ricevuti saranno rimborsati al sostenitore. Il rimborso sarà effettuato utilizzando la modalità di pagamento scelta dal sostenitore per il sostegno finanziario. Qualora gli importi di sostegno, i cui termini di pagamento scadono solo alla conclusione del progetto, non siano corrisposti per tempo e siano stornati dal gestore a seguito della mora nel pagamento, il progetto #LocalSupport potrebbe non concludersi con successo, nonostante sul portale sia stato indicato come «concluso con successo». Anche in questo caso gli importi di sostegno ricevuti saranno rimborsati al sostenitore. 

Qualora gli importi di sostegno dei sostenitori siano riaddebitati al promotore del progetto dopo il loro versamento (ad es. a causa di una revoca del pagamento tramite carta di credito), il gestore provvederà a informare opportunamente il promotore del progetto. Il gestore si riserva di fatturare al promotore del progetto gli importi di sostegno revocati.

Il gestore è autorizzato a trattenere i pagamenti, laddove vi siano sospetti di reati o indizi di probabili riaddebiti in relazione al progetto #LocalSupport.


 In riferimento alla sua funzione di beneficiario del pagamento, il gestore si assume esclusivamente gli obblighi e le responsabilità espressamente indicati a tale riguardo nei capitoli «Gestione dei versamenti», «Gestione dei pagamenti con carta di credito» e «Gestione dei pagamenti Twint». Il gestore non è soggetto a nessun altro tipo di obblighi o responsabilità (concludenti). In particolare, il gestore non si assume alcun obbligo o alcuna responsabilità in relazione alla gestione dei pagamenti e alla conservazione a titolo fiduciario degli importi di sostegno da parte di Secupay. È fatto salvo il diritto del gestore di interrompere l’attività quale beneficiario del pagamento per motivi gravi o straordinari.


Gestione dei versamenti

Qualora il sostenitore abbia optato per la modalità di pagamento «versamento», il gestore invia al sostenitore un'e-mail contenente le informazioni di pagamento (coordinate del conto e numero di riferimento del progetto #LocalSupport). L'importo di sostegno deve essere pagato su un conto indicato dal gestore, riportando il numero di riferimento, entro 10 giorni dal ricevimento delle informazioni di pagamento. Qualora il sostenitore non paghi l’importo di sostegno entro i termini, il gestore gli invia un promemoria di pagamento, fissandogli un termine supplementare per il pagamento dell'importo di sostegno. Se il pagamento non viene eseguito neppure entro il termine supplementare, l’importo di sostegno del sostenitore moroso viene automaticamente annullato. Qualora il sostenitore versi un importo di sostegno superiore a quello confermato sul portale, l’eccedenza gli viene rimborsata.
 

Se il sostenitore corrisponde un importo di sostegno inferiore a quello confermato sul portale, gli viene rimborsato l’intero importo di sostegno. 

Gestione dei pagamenti con carte di credito

Se il sostenitore opta per la modalità di pagamento «carta di credito», per la registrazione dei dati della sua carta di credito egli viene rimandato alla pagina del fornitore di servizi di pagamento Secupay, dove vengono salvati i dati della carta di credito. I dati non vengono invece salvati sul portale.

L’importo di sostegno sarà riservato sulla carta di credito del sostenitore oppure saranno depositati i dati della carta di credito. Una volta concluso con successo il progetto #LocalSupport, l'importo di sostegno sarà addebitato sulla carta di credito del sostenitore e versato su un conto del gestore.
 Qualora non si riesca a effettuare l’addebito sulla carta di credito del sostenitore, gli viene fissato un termine supplementare per modificare i dati della sua carta di credito; se tali dati non sono da lui modificati per tempo, il suo sostegno finanziario viene automaticamente annullato.

Gestione dei pagamenti Twint

Se il sostenitore opta per la modalità di pagamento «Twint», gli appare un codice QR con l’ammontare dell’importo di sostegno. Dopo aver scansionato con successo il codice QR, l’importo di sostegno viene immediatamente addebitato sul conto Twint del sostenitore e versato su un conto del gestore. Qualora non si riesca a effettuare l’addebito sul conto Twint del sostenitore, il suo sostegno finanziario viene automaticamente annullato. 

Consenso alle modalità di gestione dei pagamenti

Accettando le presenti CGA, il promotore del progetto e il sostenitore dichiarano di concordare con le suddette modalità di gestione dei pagamenti, in particolare con lo scambio dei dati relativi a conto e indirizzo comunicati al gestore.

Dati personali

All'interno del proprio profilo, l'utente può registrare dati personali utili per la comunicazione con altri utenti (nome, cognome e indirizzo e-mail sono obbligatori). Ulteriori chiarimenti in merito a questo tema sono consultabili alla voce di menu «Protezione dei dati».

Qualora nel profilo o in altre aree del portale vengano indicati dati errati, il gestore si riserva il ricorso alle vie legali e l'esclusione dal portale.

Login con Facebook (Facebook Connect)

Il portale offre all'utente la possibilità di autenticarsi sullo stesso utilizzando i dati profilo del suo account Facebook («Facebook Connect»), evitando in tal modo un'ulteriore registrazione.

Se l'utente decide di registrarsi con il suo account Facebook, tramite questa interfaccia Facebook ottiene l’accesso a determinate informazioni relative ai suoi dati personali e la possibilità di salvare tali dati. Questi dati comprendono in particolare il suo indirizzo e-mail criptato e altre informazioni relative alla sua registrazione al portale. Inversamente, il portale ottiene l’accesso all'indirizzo e-mail, al nome, all'immagine del profilo ed eventualmente a ulteriori dati profilo dell'utente accessibili pubblicamente presso Facebook. Qualora l'utente non concordi con questo scambio di dati, è invitato a non utilizzare Facebook Connect. L'utente può continuare a effettuare – come di consueto – il login al portale direttamente con il proprio indirizzo e-mail.

Impiego dell'API di DeepL

Il portale utilizza le lingue nazionali tedesco, francese e italiano. Affinché i progetti #LocalSupport siano disponibili in tutte le lingue nazionali, il portale si avvale dell'API di traduzione di DeepL GmbH («API di traduzione»). I progetti #LocalSupport sono registrati nella rispettiva lingua indicata dal promotore del progetto. Dopo essere stati salvati, i testi immessi vengono tradotti automaticamente nelle altre lingue nazionali. Si tratta di testi visibili pubblicamente e di parole chiave utilizzate per la ricerca. I testi tradotti automaticamente sono chiaramente contrassegnati. Il promotore del progetto può, se lo desidera, controllare i testi tradotti ed eventualmente adeguarli. L'API di traduzione costituisce solamente uno strumento di supporto per il promotore del progetto, messo a disposizione dal gestore. Il gestore declina qualsiasi responsabilità per la qualità delle traduzioni, la correttezza e la completezza delle informazioni tradotte con l'API di traduzione. In proposito si applicano le ulteriori disposizioni in materia di responsabilità del gestore.

Diritti immateriali

Il gestore detiene i diritti d'autore su tutti i contenuti del sito web «https://www.eroilocali.ch» da lui creati. La riproduzione o l'utilizzo di contenuti di qualsiasi natura sono consentiti solo previo consenso scritto del gestore. Il gestore ha protetto «eroilocali.ch» registrandolo come marchio.

Il promotore del progetto garantisce che il gestore non viola alcun diritto di terzi utilizzando i diritti accordatigli dal promotore del progetto (ad es. per quanto attiene alle informazioni relative al progetto immesse (testi, immagini, video)). Il promotore del progetto terrà il gestore interamente indenne in caso di pretese di terzi.



Responsabilità

La responsabilità del gestore è limitata ai danni diretti causati da quest'ultimo per dolo o negligenza grave. Per il resto, la responsabilità del gestore è esclusa entro i limiti consentiti dalla legge; ciò vale specialmente per danni indiretti, danni consequenziali come mancato guadagno o pretese di terzi nei confronti del gestore. Il gestore declina in particolare ogni responsabilità per l'attualità, la correttezza, la completezza o la qualità delle informazioni fornite, nonché per l'eventuale uso improprio delle informazioni. Il gestore non risponde né per la correttezza e completezza dei dati forniti dai promotori dei progetti e dai sostenitori, né per la correttezza e completezza dei documenti caricati sul portale. Il gestore non si assume neppure alcuna responsabilità per il perfezionamento valido ai fini giuridici dei contratti tra promotori dei progetti e sostenitori e per il loro adempimento conforme agli accordi. Ciò significa che, in nessuna circostanza, sussiste un diritto al pagamento e/o al rimborso degli importi di sostegno assegnati ai progetti #LocalSupport da parte del gestore (ad es. neppure qualora un importo di sostegno non sia corrisposto dal sostenitore o non lo sia per tempo oppure qualora l'importo di sostegno non sia rimborsato dal promotore del progetto quando un progetto #LocalSupport non viene eseguito dopo la sua conclusione con successo). Il gestore non si assume neppure alcuna responsabilità in relazione alla gestione dei pagamenti e alla conservazione a titolo fiduciario degli importi di sostegno da parte di Secupay.

È espressamente esclusa qualsiasi responsabilità per danni economici, corporali o immateriali derivanti dall'utilizzo del portale.

Il gestore si adopera per assicurare l’esercizio del portale, ma non può garantirne la disponibilità ininterrotta; è esclusa qualsivoglia responsabilità per interruzioni di esercizio di qualsiasi genere.

Il gestore non risponde per l’uso improprio di dati personali degli utenti da parte di terzi.

Sul portale possono essere pubblicati collegamenti ipertestuali (hyperlink) a siti web di terzi. Il gestore non è responsabile per la correttezza, la qualità, l’attualità, la completezza e la legalità dei contenuti dei siti web di terzi. Si esclude qualsivoglia responsabilità per danni derivanti dall'accesso a tali siti, quest’ultimo avviene a rischio dell'utente. Qualora il gestore venga a conoscenza dell'esistenza di un rinvio a un sito web con contenuti illegali, farà tutto quanto ragionevolmente possibile per rimuovere immediatamente il rinvio in questione.

Disdetta, chiusura, limitazione o blocco dell'accesso al portale

Il gestore si riserva di modificare in qualsiasi momento, in tutto o in parte, i servizi sul portale o di interrompere in qualsiasi momento, temporaneamente o definitivamente, la pubblicazione di progetti #LocalSupport sullo stesso. Il portale può essere limitato o chiuso senza preavviso, in qualsiasi momento e senza indicazione dei motivi. Il gestore può limitare o bloccare in qualsiasi momento, senza preavviso, l'accesso di un utente al portale, nonché disdirlo senza rispettare un termine di disdetta (senza che sussista il diritto a una motivazione). I progetti #LocalSupport ancora in corso in quel momento terminano in quella data, anche qualora non sia ancora trascorsa la durata del progetto prestabilita e/o non sia ancora stata raggiunta la soglia di finanziamento. Sostenitori e promotori del progetto non hanno diritto né a una prosecuzione del progetto #LocalSupport né al risarcimento di eventuali danni che ne derivano. Il gestore può cedere in qualsiasi momento a terzi i propri diritti e obblighi connessi alla gestione del portale.

Diritto applicabile e foro

I rapporti giuridici tra gli utenti e il gestore sottostanno esclusivamente al diritto svizzero. Per quanto consentito dalle disposizioni di legge, la sede di Raiffeisen Svizzera società cooperativa costituisce foro competente ordinario e luogo di adempimento. Il gestore si riserva il diritto di citare in giudizio l'utente anche presso il tribunale competente della sua sede / del suo domicilio o presso un altro tribunale competente.

Gli utenti confermano di aver letto e compreso le presenti CGA e dichiarano espressamente di concordare con la loro applicazione.