Login
Registrazione

190'000 franchi per progetti invernali

28.01.2019
da Lokalhelden Admin

L'infrastruttura per gli sport invernali è molto costosa, soprattutto per i piccoli gestori locali, che spesso fanno affidamento a metodi di finanziamento alternativi, come ad esempio il crowdfunding. Anche questo inverno sulla piattaforma di crowdfunding gratuita eroilocali.ch sono stati realizzati numerosi progetti di infrastrutture, raccogliendo in totale quasi 200'000 franchi. Qui scoprirai alcune storie di successo.

1. Parchi invernali per i bambini

Avere un parco per bambini sulla pista da sci ormai è diventato d'obbligo. Lo sanno anche alla ferrovia di montagna Lauchernalp, dove vogliono aprire il parco gratuito «Loichiland». Grazie agli oltre 80'000 franchi raccolti, a dicembre 2018 è stato possibile costruire questo nuovo paradiso per i più piccoli.

Al progretto

Anche a Belalp si vuole costruire «Hexenland». A tale scopo l'associazione «Hexenland Belalp» sta raccogliendo fondi tramite il crowdfunding. L'obiettivo è raccogliere 250'000 franchi per ampliare il parco giochi a partire dall'estate 2019. In cambio per la loro donazione, i sostenitori riceveranno degli «omaggi incantati» che spaziano dai biglietti per le ferrovie di montagna alle lezioni con gli istruttori.

Sostenete il progetto ora

2. Un campo di ghiaccio per i giovani

A Döttingen (Argovia) hanno pensato di offrire ai ragazzi qualcosa di speciale durante l'inverno: un campo di ghiaccio gratuito disponibile per due mesi. Vicino al campo è previsto l'allestimento di un accogliente chalet, in cui godersi una deliziosa fonduta in compagnia. L'idea è stata accolta bene: nell'arco di 45 giorni, 173 sostenitori hanno donato circa 18'000 franchi.

Al progetto

3. Infrastruttura per le piste

Gli skilift locali sono molto importanti per permettere ai bambini di prendere dimestichezza a giocare con la neve. Ma la manutenzione di questi impianti è molto costosa per cui i piccoli gestori faticano. Come ad esempio per i gestori dello skilift Gsahl ad Hauenstein-Ifenthal. I motori dei due lift necessitavano di risanamento, altrimenti gli impianti sarebbero stati chiusi. Grazie al crowdfunding, nell'arco di due mesi sono stati raccolti oltre 17'000 franchi, rendendo possibile il risanamento degli skilift.

Al progetto

Anche lo skilift di Mastrils, nei Grigioni, si trovava in una situazione simile. In questo caso è stato necessario acquistare un gatto delle nevi d'occasione, in modo che le famiglie potessero continuare a divertirsi sulla neve anche in futuro. Come contropartita si poteva far personalizzare un piattello dello skilift, e restare così immortalati. Grazie al successo del crowdfunding, l'associazione è riuscita a raccogliere oltre 20'000 franchi.

Al progetto

Qual è la tua opinione?

Devi essere registrato per scrivere un commento.

1

Blog