Login
Registrazione

Moda sostenibile per tutti!

04.07.2018
da Michèle Ullmann

Noemi è ambiziosa e sogna di diventare un giorno una designer di moda. Ma questo non le basta: desidera realizzare esclusivamente moda sostenibile. A questo fine ha creato il proprio marchio NOÉ, che intende portare sul mercato articoli di moda prodotti esclusivamente in forma sostenibile.

Sostieni Noemi e il suo progetto!

Sostenibile, sì, ma anche con stile

Non è sempre facile tenere in considerazione l'aspetto della sostenibilità quando acquistiamo i vestiti: «Per me, il design e la qualità di un prodotto hanno un ruolo molto importante. Faccio fatica ad acquistare articoli di moda sostenibili che non siano anche attraenti dal punto di vista estetico. In Svizzera è difficile trovare una moda sostenibile che mi piaccia e che nello stesso tempo possa e voglia permettermi». Ora con NOÉ intende cambiare questo stato di cose.

Condizioni eque per le persone e per la moda

Noemi ha capito molto presto che un giorno si sarebbe impegnata a favore della moda sostenibile. «Negli ultimi anni mi sono occupata molto di questo argomento, anche perché ho lavorato per la Clean Clothes Campaign. Quando ho disegnato la collezione per la mia laurea in fashion design, avevo a cuore che le persone che realizzano i miei vestiti venissero trattate in modo equo. Questa è stata la base: in seguito mi sono concentrata soprattutto sulle buone condizioni lavorative nella produzione e sull'impiego di materiali certificati».

Creare posti di lavoro e nuove prospettive

A Londra le cose sono diverse. Qui la 34enne di Biel è ora alle prese con il suo master in «Fashion Business Management» e intende poi concentrarsi sul proprio marchio. Sa anche già chiaramente dove dovranno essere realizzati i suoi abiti.

In Moldavia ha visitato un'organizzazione di pubblica utilità che fornisce un supporto alle donne in condizioni sociali difficili per imparare un mestiere e trovare un lavoro. «Da questa visita trarremo beneficio non solo noi, ma anche gli altri marchi che puntano su una produzione sostenibile», afferma la designer. La sola collezione di NOÉ darà lavoro fino a 5 persone.

Trovare fondi grazie al crowdfunding

Al momento, Noemi e il suo team stanno pagando di tasca propria. Per coprire le spese di viaggio e far produrre i primi prototipi Noemi ha lanciato un crowdfunding su eroilocali.ch. Obiettivo è quello di raggiungere CHF 15'000.-. In cambio di una donazione, i sostenitori hanno l'opportunità di acquistare vestiti di produzione equa del marchio di moda NOÉ.

Sostieni anche tu Noemi e il suo progetto!

Qual è la tua opinione?

Devi essere registrato per scrivere un commento.

Ti potrebbe anche interessare: